Luoghi e Tradizioni/ Pane e Co.

Panen a la piemuntèis: nocciole, burro d’acciughe e peperone in salsa verde

Quest’anno, per la prima volta, partecipo alla sfida “Saranno Famosi”, organizzata da iFood, Inalpi, Festa della Rete e Altissimo Ceto.
Oltre ad una sfida iniziale, in cui sono stati coinvolti Sous Chef da tutta Italia, quest’anno una seconda sfida ha maggiormente coinvolto noi foodblogger del network di iFood, divise in squadre per rappresentare una regione d’Italia e, di essa, proporre un panino che la rappresentasse.
Ogni squadra quindi, si sfida a colpi di ricette, cercando di proporre il “Miglior panino d’Italia“.

Essendo io piemontese di nascita, potevo non far parte della squadra rappresentante del Piemonte?
E così, insieme a La mia casa Shabby, Bonbon Lavande, Alchimia e Lost in my Kitchen (tutte piemontesi, tranne una che però è stata accolta amorevolmente <3 ) abbiamo ideato quello che è diventato il nostro Panen piemuntèis: un connubio di sapori, consistenze, profumi, che sanno di tradizione, di cucina povera, contadina, ma reinventata in chiave moderna e da street food.

Compito della caposquadra è stato quello di ricevere i prodotti Inalpi e proporre la ricetta per il miglior panino d’Italia, rispettando il concetto di tradizione, genuinità e gusto, mantenendo i legami col territorio e la provenienza geografica degli ingredienti.

La ricetta di ogni squadra viene pubblicata sul sito di iFood e QUI trovate la Nostra proposta.
La sfida rimarrà all’interno del network, quindi solo le foodblogger di iFood potranno votare e portare in finale il miglior panino d’Italia. Ma questo non significa che non potrete condividere la ricetta, anzi!
Per me e la mia squadra sarà un onore e un piacere aver colpito tanti lettori di fronte al nostro panino 🙂

Eccovi la ricetta e, comunque vada..GRAZIE.

INGREDIENTS
  • -Pane per il panino
  • 300g semola rimacinata di grano duro
  • 200g farina manitoba
  • 7g lievito di birra disidratato
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 400ml acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di sale
  • 50g nocciole del Piemonte
  • -Per la farcitura
  • Peperone rosso
  • Salsa verde o bagnetto verde alla piemontese
  • Burro alle acciughe
  • -Per la salsa verde
  • Una manciata di prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • mezzo peperoncino
  • 2 tuorli d’uovo sodo
  • 2 acciughe
  • 25g di capperi
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • mollica di due fette di pane in cassetta imbevute nell’aceto di mele
  • -Per il burro d’acciughe
  • 50g acciughe
  • 100g burro di panna fresca Inalpi
  • pepe bianco
INSTRUCTIONS
  1. Iniziare tritando le nocciole e farle tostare in padella per qualche minuto. Spegnere il fuoco e tenere da parte.
  2. Preparare il pane iniziando a setacciare le farine in una terrina larga e unire il lievito di birra.
  3. Al centro del mucchio unire zucchero e sale, amalgamare il tutto con una forchetta ed aggiungere poco per volta l’acqua tiepida e il sale.
  4. Lavorare l’impasto sul piano del tavolo leggermente infarinato, per almeno 10 minuti, riavvolgendo e sbattendolo più volte.
  5. Allargare con i pugni chiusi ed unire le nocciole tritate e precedentemente tostate, poi continuare ad impastare.
  6. Rimettere l’impasto nella terrina infarinata, coprirlo con la pellicola alimentare e riporlo a lievitare in luogo tiepido per circa un’ora, fin quando il suo volume sarà raddoppiato.
  7. Foderare la teglia con carta da forno, spennellarla d’olio.
  8. Con l’impasto ben lievitato, formare un filoncino e porlo sulla teglia foderata.
  9. Spennellare la superficie con acqua calda e sale, poi cospargerla con la semola rimacinata.
  10. Porre a lievitare una seconda volta in luogo tiepido per 15 minuti.
  11. Cuocere per 40-45 minuti nella parte media del forno preriscaldato a 200° (ventilato)
  12. Durante la cottura porre nel forno una ciotola piena d’acqua.
  13. Sfornare e lasciar raffreddare.
  14. Procedere con la preparazione della salsa verde:
  15. Tritare il prezzemolo con lo spicchio d’aglio, peperoncino, tuorli d’uovo sodo, le acciughe, i capperi e la mollica di pane imbevuta nell’aceto. Aggiungere una dose generosa di olio extravergine di oliva e amalgamare bene.
  16. Per la crema al burro d’acciughe, tritare le acciughe e unirle al burro di panna fresca Inalpi, a temperatura ambiente. Aggiungere il pepe bianco e amalgamare, fino a raggiungere una consistenza cremosa.
  17. Riporre in frigorifero.
  18. Per ultimo, cuocere il peperone sulla piastra in ghisa, abbrustolendo la buccia, porlo successivamente in un sacchetto a raffreddare. In questo modo sarà più semplice rimuovere la buccia.
  19. Tagliare il peperone a metà, eliminare i semi.
  20. Composizione
  21. Per un panino:
  22. Tagliare due fette di pane e tostarle leggermente per renderle croccanti.
  23. Sporcare le due fette di pane con la salsa verde, sul lato in cui andrà chiuso il panino.
  24. Farcire con una falda di peperone e un cucchiaio di burro d’acciughe.

preparazione panino

  • Pane alle nocciole: abbiamo voluto utilizzare le Nocciole Piemonte, o Tonda Gentile del Piemonte, una varietà di nocciola IGP prodotta nel basso Piemonte.
  • Salsa Verde, o Bagnet Verd, si gusta solitamente con bollito, ma anche con i peperoni arrostiti e le acciughe: un MUST della cucina piemontese!
  • Burro d’acciughe: in Piemonte un classico antipasto è il crostino, o la fetta di pane tostato, con un filo di burro e il filetto d’acciuga.
    Perché non unire questi sapori, utilizzando il burro di panna fresca gentilmente offerto da Inalpi?
  • Peperone alla piastra: arrostito e spellato facilmente grazie a questa cottura alla piastra e successivamente lasciato a raffreddare in un sacchetto. Perfetto per essere gustato con tutti gli ingredienti sopra citati!

panino1 paninoinalpi

You Might Also Like

No Comments

Rispondi

CONSIGLIA Plumcake al gelato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: