Colazione/ Pane e Co./ Un assaggio di oriente

Pane di Hokkaido al latte

Pane di Hokkaido al latte

Già sapete quanto io sia incuriosita e affascinata dalla cultura giapponese, dall’oriente così ricco di storie e così lontano sia in termini di distanza che di diversità dalla nostra cultura occidentale. Ogni volta che scopro qualcosa di nuovo dalla terra del Sol Levante voglio subito provarla, mi interesso, leggo, cerco, finché non mi metto all’opera e così eccoci qui anche stavolta con una ricettina che non so quanti conoscano ma che merita di essere provata!

Il pane Hokkaido al latte è noto anche come Pane Dolce Asiatico o Hong Kong Pai Bo ed è popolarissimo in tutte le panetterie asiatiche. La sua vera origine, a dire la verità, mi è ancora poco nota, so solo che deve la sua morbidissima  consistenza al tangzhong, creato da una donna cinese, Yvonne Chen, che descrive questo metodo nel suo libro “65 degrees Bread Doctor”. Nella combinazione di farina e di  acqua, cotte insieme per formare un roux, una specie di besciamella densa, a 65° il glutine della farina assorbe l’umidità di acqua e latte, tendendo a stimolare la lievitazione e creando quindi un pane più leggero e soffice.

Sicuramente come ogni prima volta, è una ricetta che ha bisogno di essere provata e riprovata per raggiungere il giusto risultato, quell’incredibile sofficità e leggerezza che si può ritrovare in un mix di pane in cassetta/pan brioche, che dipende dalla lievitazione, dal forno, da tante costanti che non sempre sono facili da controllare.
Ma ci tenevo a mostrarvi questa bellissima ricetta che mette proprio allegria nel farla e vi consiglio di provarla, non ve ne pentirete!

PANE DI HOKKAIDO AL LATTE

INGREDIENTS
  • per il tangzhong:
  • 40g farina W 260
  • 1,2 dl latte
  • 80 ml acqua
  • per l’impasto:
  • 800g farina W 260
  • 80g zucchero semolato
  • 1 dl yogurt magro
  • 1,4 dl latte
  • 2 uova e 1 tuorlo
  • 60g burro
  • 12g lievito di birra istantaneo
  • 5 g sale
INSTRUCTIONS
  1. Per il tangzhong stemperate la farina con il latte e l’acqua, facendo addensare la crema sul fuoco. Versatela in una ciotola, coprite con la pellicola e lasciate raffreddare.
  2. Per il pane, fate intiepidire il latte sul fuoco. Nel frattempo riunite in un’ampia ciotola la farina, il sale, lo zucchero, lo yogurt, due uova, il burro morbido, il lievito di birra e il tangzhong.
  3. Impastate aggiungendo a filo il latte tiepido.
  4. Lavorando a mano l’impasto ci vorrà un po’ di pazienza, fino a raggiungere una consistenza liscia e morbida.
  5. Coprite l’impasto e lasciatelo a lievitare per un’ora, finché non sarà raddoppiato di volume.
  6. Dividete poi l’impasto in 8 panini.
  7. Rivestite 2 stampi a cassetta con carta forno, allineate al loro interno 4 panini ciascuno, coprite con un telo umido e fate lievitare per un’altra ora.
  8. Stemperate il tuorlo d’uovo con poca acqua e spennellate i pani.
  9. Cuocete in forno a 180° per 40-45 minuti.
  10. Controllate sempre la cottura con uno stecchino.

Pane di Hokkaido al latte stepbystep

Pane di Hokkaido al latte

Pane di Hokkaido al latte

Pane di Hokkaido al latte

Pane di Hokkaido al latte

Pane di Hokkaido al latte

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply
    Elisa Russo
    4 aprile 2016 at 11:11

    Ho sempre voluto provare questo pan brioche con questo metodo. Brava Franci! Bellissime le foto che ne fanno intuire la morbidezza. Proverò a farlo. ?

    • Reply
      Francesca Guglielmero
      4 aprile 2016 at 11:45

      Elisa, ti assicuro che può venire anche più morbido e soffice, ma la ricetta è questa per cui per me è stata solo la prima volta e la devo sicuramente riprovare per renderlo ancora migliore! Sono contenta però che si intuisca la sua morbidezza e spero lo proverai 😉
      Baci!!

  • Reply
    Tatiana
    4 aprile 2016 at 12:44

    Capperi, è favoloso! Un po’ laborioso se sei sempre di corsa come me, però il risultato ripaga di tutto: bravissima e grazie per averlo postato… lo salvo perché vorrei provarci!
    Un bacio!

    • Reply
      Francesca Guglielmero
      4 aprile 2016 at 13:55

      Come per tutti i lievitati, anche questo pane ha bisogno di cure e attenzioni 😉 Ma il risultato ripaga! E ultimamente avendo un po’ più di tempo posso dedicarmi completamente alla cucina! Spero lo proverai presto anche tu, baci

  • Reply
    giovanna
    4 aprile 2016 at 17:59

    Davvero bello, da provare!

  • Reply
    Veronica
    4 aprile 2016 at 22:25

    Sei un mostro di bravura piccolina nostra

    • Reply
      Francesca Guglielmero
      4 aprile 2016 at 22:42

      Che esagerata Vero, c’è sempre tanto da imparare e migliorare! Ti ringrazio comunque tanto perché sei un tesoro.. ti abbraccio

  • Reply
    ricettevegolose
    7 aprile 2016 at 10:22

    Che bella ricettina, proprio interessante non conoscevo questo pane! Il thang zhong invece lo conoscevo già, l’ho provato per dolcetti tipo muffins e mi è piaciuto un sacco, mi hai proprio messo voglia di sperimentare anche col pane e prima o poi ci proverò! Un abbraccio <3

  • Rispondi

    CONSIGLIA Torta di mais
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: