Antipasti/ Luoghi e Tradizioni/ Natale/ SALSE

Sformato di cardi gobbi con bagna cauda

I cardi nascono nei terreni sabbiosi tra Nizza Monferrato, Incisa Scapaccino e Castelnuovo Belbo. Si seminano a maggio, si raccolgono a ottobre e diventano «gobbi» grazie a una particolare tecnica di coltivazione. Non si irrigano, non si concimano e non si trattano. A settembre, quando sono già alti e rigogliosi, sono piegati e ricoperti di terra. È qui che, tentando di liberarsi per ritrovare la luce, si gonfiano e si incurvano trasformandosi in cardi gobbi; è qui che le coste perdono ogni traccia di clorofilla, diventando bianchissime e tenere. Dopo un mese l’imbianchimento è compiuto: si dissotterrano i cardi, si eliminano le foglie esterne e le coste rovinate con la purinetta (una roncola lunga e sottile) e si tiene il cuore. Basta risciacquarli con un po’ d’acqua e sono pronti: straordinariamente croccanti e dolci. Tutti i cardi si mangiano cotti, soltanto il cardo gobbo di Nizza Monferrato è buono crudo, ingrediente fondamentale di uno dei piatti simbolo della gastronomia piemontese; la bagna cauda, salsa bollente a base di aglio, olio extravergine e acciughe.
Non si tratta semplicemente di un piatto, ma di un rito corale: sobbolle in una terrina di coccio al centro della tavola e i commensali intingono le verdure a tocchetti (cardi, peperoni, cavoli, cipollotti…) portandoli alla bocca e raccogliendo l’olio con il pane. A Nizza Monferrato esiste una «Confraternita della bagna cauda e del cardo gobbo».  (http://www.fondazioneslowfood.com/)

Questa ricetta è un esperimento provato da mia madre e, dopo essere stato approvato da entrambe, pronto ad essere pubblicato come una delle ricette tipiche della tradizione piemontese, nel periodo invernale e quindi facilmente utilizzabile come antipasto o assaggino da presentare al pranzo di Natale insieme ad una salsa leggera di bagna cauda.

SFORMATO DI CARDI GOBBI CON BAGNA CAUDA
INGREDIENTS
  • 600g circa di cardi gobbi di Nizza
  • 1 uovo
  • 200ml di besciamella
  • 80g parmigiano grattugiato
  • succo di 1 limone
INSTRUCTIONS
  1. Puliamo i cardi eliminando le parti più dure e privandoli dei filamenti.
  2. Tagliamoli a pezzi e mettiamoli in una terrina con acqua fredda acidulata con succo di limone. Scoliamoli e cuociamo per 30 minuti in una pentola con abbondante acqua bollente salata.
  3. Scoliamo e pressiamoli per eliminare tutta l’acqua’.
  4. Imbiondiamo leggermente l’aglio in un tegame con il burro, uniamo i cardi, aggiungiamo sale e pepe e facciamo rosolare per qualche minuto a fuoco vivace in modo da asciugarli bene.
  5. Passiamo i cardi al mixer e uniamoli alla besciamella.
  6. Aggiungiamo il formaggio grattugiato, l’uovo e mescoliamo finché gli ingredienti saranno bene amalgamati.
  7. Versare il composto in 6 stampini ben imburrati e spolverizzati con del pangrattato. Inforniamo a bagno maria a 180° per 40 minuti.
  8. Sformiamo i flan raffreddati e serviamo con la salsa di acciughe e aglio, o bagna cauda

Per la bagna cauda clicca qui

2

sformato

You Might Also Like

No Comments

Rispondi

CONSIGLIA Torta di mais
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: