Secondi

Uovo in camicia

Qualche sera fa guardavo per la millesima volta Julie&Julia, film con Maryl Streep, del 2009 tratto da una storia vera, e basato sull’amore per la cucina. Julie è una scrittrice che si aggrappa al mondo della cucina per evadere dalla solita routine della vita quotidiana, e decide di aprire un blog in cui, per 365 giorni, proporrà le ricette prese dal libro di cucina francese di Julia Child.
In uno di questi fatidici giorni, arriva il momento di provare a cucinare l’uovo in camicia. Julie spiega che non ha mai avuto la possibilità di assaggiare un uovo in tutta la sua naturalezza, credendo che nemmeno le piacesse. Dopo vari tentativi, finalmente il perfetto uovo in camicia si forma, e al momento dell’assaggio, la sorpresa è unica!

Nel vedere questa scena, il mio primo pensiero è stato “Devo provare anche io!” Forse così avrei finalmente scoperto allo stesso modo di Julie cosa mi sono persa in tutti questi anni!
Ed eccoci arrivati a questa serata… le uova sono in frigo, l’acqua sta per bollire in pentola.. ci siamo quasi! Iniziamo!

Ingredienti:

  • Una fetta di pane tostato
  • burro
  • un uovo
  • sale
  • pepe
  • aceto
  • basilico

Iniziate tostando una fetta di pane e coprendola con un po’ di burro. Sarà la base per il vostro uovo 😉
Prendete una pentola, riempitela d’acqua e salatela. Aspettate che arrivi quasi a ebollizione e quando inizierete a vedere le prime bollicine salire in superficie, aggiungete qualche goccia d’aceto di mele.
A questo punto prendete l’uovo, rompetelo in una tazzina da caffè.

Con una frusta create un vortice nella pentola d’acqua, mescolando rapidamente. Smettete di mescolare e versate subito al centro del vortice l’uovo. Vedrete che il tuorlo rimarrà al centro del vortice, mentre l’albume inizierà a girarci intorno, fino a richiudersi. Accompagnate l’albume girando con la frusta l’acqua in superficie, oppure se vedete che non si chiude, aiutatevi con due cucchiaini. (La spiegazione può sembrare complessa, ma per una principiante come me, devo dire che è stato molto più semplice di quanto credessi!!)
Aspettate ancora 1 minuto, poi prendete una schiumarola e raccogliete il vostro uovo.
Se rimarranno alcuni baffi di albume nella pentola non preoccupatevi, è normale.

Adagiate l’uovo in camicia sulla fetta di pane tostato, mettete un goccio d’olio, un pizzico di pepe nero e una foglia di basilico.

Salate a piacere e… il risultato sarà meraviglioso, specie se sarà la vostra prima volta 😀

Ricordate che l’uovo in camicia non può essere considerato tale se il tuorlo non rimane crudo al suo interno. Quindi la prova del 9 arriverà al momento in cui lo taglierete. Io ho avuto un moto di felicità e soddisfazione quando, una volta tagliato, il tuorlo ha iniziato a colare sulla fetta di pane e nel piatto.. mmm… lascio a voi ogni commento.
Primo uovo:
ImmagineSecondo uovo:
Immagine
La prova del nove:
ImmagineImmagine
Non è meraviglioso? 😀

L’assaggio è stato esattamente come quello che speravo.. speciale!
Mi sono sentita orgogliosa e felice come una bambina!

Vi lascio il video che ha ispirato questo mio ultimo post, tratto dal film Julie and Julia.
http://www.youtube.com/watch?v=GWxTsCG5-5c

Vi ringrazio per l’attenzione!!
A presto!

_Francy_

You Might Also Like

2 Comments

  • Reply
    ferdani63
    26 aprile 2013 at 20:23

    Complimenti! Per essere una principiante direi che il risultato è stato più che soddisfacente. Io ho provato a farle una volta ed è stato un disastro.
    Visto la tua passione per i film di cucina ti consiglio un film che io adoro:” Il Pranzo di Babette” . Ciao!

    • Reply
      francygu
      26 aprile 2013 at 20:25

      Grazie! Lo guarderò sicuramente! 🙂

    Rispondi

    CONSIGLIA Cestini di couscous con crema di ceci e olive
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: